contattaci | switch to

chdeplites

11.02.2017

La personalità è importante tanto quanto il curriculum

Claudia (24 anni) è un’infermiera italiana; Anna (28 anni), è polacca. Entrambe sono venute in Svizzera qualche tempo fa. Prima di venire, hanno studiato tedesco a Berlino. Adesso si stanno formando a Lucerna per cominciare a lavorare in una struttura sanitaria.

Come valutate il vostro soggiorno a Berlino?

Anna: Emozionante e molto duro. Abbiamo dovuto studiare molto, anche se abbiamo avuto tempo libero a sufficienza. Ho fatto molte cose con mia madre adottiva. Siamo state in visita dai vicini, abbiamo visto film della Berlinale e siamo stati ospiti di Radio Berlino.

Claudia: Era una scuola fantastica. I professori ci consideravano come persone e ci hanno aiutato in tutto. Inoltre il programma del tempo libero era divertente, la mia gita preferita è stata quella a Lipsia.

Quale è stata la prima impressione riguardo a la Svizzera?

Anna: Sono totalmente innamorata della Svizzera. Già dieci anni fa, presi la decisione di venire a vivere qui. Mi piace molto vivere qui. La gente è  molto simpatica e gentile. Quando si rendono conto che non capisco bene il dialetto svizzero, mi parlano nella lingua ufficiale.

Claudia: Qui si apprezzano le infermiere molto di più che nel mio Paese. Mi piace il fatto che la gente ride tanto ed è molto gentile. Qui mi sento la benvenuta.

La settimana prossima incominciate un tirocinio di alcune settimane, dove lo farete?

Claudia: In un grande ospedale di terapia intensiva nella Svizzera Centrale, nel reparto di medicina interna (pneumologia, angiologia,oncologia, e ematologia). L’intervista mi ha sorpreso positivamente. Badarono molto a la personalità e non solo al curriculum. Hanno considerato seriamente le mie aspettative e i piani per il futuro.

Anna: Nello stesso ospedale, nel reparto di medicina interna (nefrologia, gastroenterologia)  Prima dell’intervista ero nervosa. Però le persone del reparto e quelle dell’ufficio di risorse umane sono state molto gentili e mi hanno fatto sentire a mio agio fin dall’inizio.

Che conclusione traete riguardo a Curaswiss?

Claudia: E’ stata mia madre a parlarmi del sito internet di Curaswiss, però non pensavo che potesse offrire così tanto. E’ stata l’Info-Trip Svizzera che mi ha fatto prendere atto della situazione. All’inizio avevo paura di lasciare il mio paese. Pero a Berlino ero talmente occupata che non ho avuto il tempo per sentire nostalgia. Penso che il programma di Curaswiss è meraviglioso.

Anna: Scegliere Curaswiss è stata la migliore decisione che ho preso in tutta la mia vita. Avverto che mi accompagna sempre. Soprattutto per quanto riguarda l’integrazione in Svizzera. Non solo io, ma anche la mia famiglia è contenta.

indietro

Le FREI‘S Schulen AG, con la loro pluriennale esperienza nel campo dell'istruzione, rappresentano certamente la spina dorsale di Curaswiss.
Hugo Dobler, Presidente FREI'S Schulen AG Lucerna